La rete del Portale Italiano è un aggregatore di news è pubblica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento, come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana.  Puoi richiedere la rimozione o inserimento degli articoli  in qualsiasi momento clicca qui.  Al termine di ciascun articolo puoi individuare la provenienza.

L’istanza di rottamazione ter blocca i pignoramenti presso terzi: tra i benefici anche la chiusura del penale.

Finanziamenti bancari

Richiedi info per finanziamenti agevolazioni e investimenti

Operativi su tutto territorio Italiano

WhatsApp solo messaggi

L’estinzione con la rottamazione ter di un debito tributario che ha dato origine ad un’ipotesi di reato determina benefici effetti anche sul versante penale. A condizione, però, che dell’agevolazione ci si avvalga nel termine prestabilito dal D.Lgs. n. 74/2000, cioè prima della dichiarazione di apertura del dibattimento di primo grado. Anche il saldo e stralcio – e se anche i giudici concorderanno con la ricostruzione normativa proposta – potrebbe fornire lo scudo penale a qualche contribuente indagato per evasione da riscossione, consentendo a quanti versano in oggettiva difficoltà economica di risolvere le criticità non solo tributarie, ma anche penali, stralciando sanzioni, interessi e tributi dovuti.

 

 

Finanziamenti cambializzati

Richiedi info per finanziamenti agevolazioni e investimenti

Operativi su tutto territorio Italiano

WhatsApp solo messaggi

 Richiedi informazioni per richiedere un finanziamento o l’agevolazione on-line “Esiti immediati”

 

 

Quali benefici dalla rottamazione?
Tramite il perfezionamento della procedura, il contribuente otterrà ulteriori benefici rispetto alla mera riduzione degli importi complessivamente dovuti, in quanto, una volta presentata la domanda, l’Agenzia delle Entrate-Riscossione non potrà avviare azioni esecutive né disporre il fermo dei beni mobili registrati e l’ipoteca esattoriale (dovendosi però rammentare che rimangono confermati eventuali fermi ed ipoteche già adottati alla data di presentazione della domanda).
Ciò equivale a dire che se fosse già stata iscritta un’ipoteca esattoriale prima della presentazione della domanda, essa manterrà i suoi effetti, mentre dopo il pagamento della prima rata sarà possibile ottenere la sospensione del fermo amministrativo e, in ogni caso, non potranno proseguire le procedure esecutive già avviate, salvo ci sia stato un primo incanto con esito positivo.
Alla luce di quanto detto appare evidente come presentare il prima possibile la domanda è fondamentale anche per anticipare fastidiosi avvii delle azioni esecutive da parte dell’ente impositore, mentre, sempre a seguito di presentazione della domanda, anche il pignoramento presso terzi non potrà proseguire.

Peraltro, i benefici ritraibili dalla nuova definizione dei carichi iscritti a ruolo non si esauriscono qui. Infatti, ai sensi dell’art. 3 del D.L. n. 119/2018, è previsto anche che per la rottamazione ter operi l’art. 54 del D.L. n. 50/2017, in forza del quale la mera presentazione della domanda determinerà il rilascio del DURC che, ovviamente, potrà essere revocato in caso di insufficiente/omesso/tardivo versamento della totalità delle somme o di una rata del piano di dilazione programmato, ancorché i tardivi versamenti contenuti in cinque giorni sono ritenuti comunque tempestivi.
In ogni caso, qualora il debitore non pagasse puntualmente il dovuto, decadendo dalla definizione farà riemergere il suo debito anche a titolo di sanzioni e interessi e a quel punto i versamenti eventualmente effettuati saranno acquisiti a titolo di acconto dell’importo complessivamente dovuto, ma il pagamento complessivo del residuo ancora da corrispondere non potrà essere rateizzato ai sensi dell’art. 19, D.P.R. n. 602/1973.

 Richiedi informazioni per richiedere un finanziamento o l’agevolazione on-line “Esiti immediati”

Finanziamenti cambializzati

Richiedi info per finanziamenti agevolazioni e investimenti

Operativi su tutto territorio Italiano

WhatsApp solo messaggi

 

Peraltro, i benefici ritraibili dalla nuova definizione dei carichi iscritti a ruolo non si esauriscono qui. Infatti, ai sensi dell’art. 3 del D.L. n. 119/2018, è previsto anche che per la rottamazione ter operi l’art. 54 del D.L. n. 50/2017, in forza del quale la mera presentazione della domanda determinerà il rilascio del DURC che, ovviamente, potrà essere revocato in caso di insufficiente/omesso/tardivo versamento della totalità delle somme o di una rata del piano di dilazione programmato, ancorché i tardivi versamenti contenuti in cinque giorni sono ritenuti comunque tempestivi.
In ogni caso, qualora il debitore non pagasse puntualmente il dovuto, decadendo dalla definizione farà riemergere il suo debito anche a titolo di sanzioni e interessi e a quel punto i versamenti eventualmente effettuati saranno acquisiti a titolo di acconto dell’importo complessivamente dovuto, ma il pagamento complessivo del residuo ancora da corrispondere non potrà essere rateizzato ai sensi dell’art. 19, D.P.R. n. 602/1973.

 

Finanziamenti cambializzati

Richiedi info per finanziamenti agevolazioni e investimenti

Operativi su tutto territorio Italiano

WhatsApp solo messaggi

L’articolo L’istanza di rottamazione ter blocca i pignoramenti presso terzi: tra i benefici anche la chiusura del penale. proviene da #adessonews adessoagevolazioni News Agevolazioni e Finanziamenti.

L’articolo L’istanza di rottamazione ter blocca i pignoramenti presso terzi: tra i benefici anche la chiusura del penale. proviene da adessonews Finanziamenti Agevolazioni Investimenti Norme e Tributi.

Finanziamenti online

Richiedi info per finanziamenti agevolazioni e investimenti

Operativi su tutto territorio Italiano

WhatsApp solo messaggi