Calcio, Europei Under21 2019: la Spagna ai raggi X. Avversaria che fa paura con Fabian Ruiz, Oyazarbal e Fornals

Domenica sera comincia l’avventura dell’Italia negli Europei Under21. Un cammino degli azzurrini che partirà con la Spagna in quello che è un vero e proprio scontro diretto per la vetta del Gruppo A. Il regolamento del torneo prevede che solo la prima stacchi matematicamente il biglietto per le semifinali e, considerando Belgio e Polonia un gradino sotto, la sfida tra due giorni può davvero essere decisiva.

La Spagna si presenta a questa rassegna continentale con una rosa molto forte, ma probabilmente con una formazione meno forte rispetto alle ultime edizioni. Non mancano, però, le stelle, soprattutto in un reparto di centrocampo che presenta tanti giocatori anche di ottimo livello europeo. Sicuramente il giocatore più rappresentativo è quel Fabian Ruiz, che i nostri azzurri conoscono molto bene vista la sua militanza nel Napoli. Una stagione molto positiva per lo spagnolo, che era all’esordio nel nostro campionato e si è subito preso il posto di giocatore chiave nello scacchiere di Carlo Ancelotti.

Tra i talenti più cristallini c’è sicuramente Pablo Fornals, che il prossimo anno giocherà con ogni probabilità in Premier League nel West Ham dopo aver fatto benissimo con la maglia del Villareal. Sempre a centrocampo quasi certi di un posto da titolare sono Dani Ceballos (Real Madrid) e Soler (Valencia), altri due giocatori che hanno trovato molto spazio in Liga in questa stagione e che vogliono essere protagonisti con la Spagna in questo Europeo.

Settanta milioni. Questa è la cifra che il Barcellona deve spendere per acquisire Mikel Oyarzabal. La Real Sociedad ha fissato la clausola per la sua stella, che nelle ultime due stagioni è sempre andata in doppia cifra. Dodici gol lo scorso anno, tredici questo. Sicuramente il principale pericolo per la difesa azzurra, vista anche l’ottima tecnica individuale del 22enne nativo di Eibar.

Altro punto di riferimento dell’attacco spagnolo sarà Borja Mayoral. Considerato da sempre un grande talento, il canterano del Real Madrid non è mai esploso del tutto. Solo un gol in dodici partite con la maglia del Levante, ma anche in precedenza poca fortuna proprio con il Real e anche con il Wolfsburg. Borja Mayoral cercherà il riscatto proprio con la maglia della Nazionale.

In difesa spiccano i “non spagnoli” Aaron e Merè (in Germania con Mainz e Colonia) e soprattutto Pol Lirola. Il terzino del Sassuolo è reduce da un buon campionato con gli emiliani e la fascia destra dovrebbe essere di sua competenza anche in Nazionale. In porta ballottaggio tra Sivera (Alaves), Unai Simon (Athletic Bilbao), Dani Martin (Sporting Gijon) con Simon favorito sui compagni.

 





Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Gennaro Di Rosa/Shutterstock