Maturità 2019, testo argomentativo sui diritti umani: traccia svolta, simulazioni di prima prova

     

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Mia Immagine

Maturità 2019, Testo Argomentativo sui diritti umani: traccia svolta, simulazioni di prima prova

In vista della Maturità 2019, il Miur ha reso disponibili degli esempi di prima prova online. Per aiutare gli studenti nella simulazione, abbiamo svolto una delle tracce della Tipologia B, ovvero un Testo Argomentativo. Se siete in difficoltà con l’esercizio, di seguito trovate un esempio di traccia svolta di Analisi e produzione di un testo argomentivo sul tema della tutela dei diritti umani.

Maturità 2019, simulazioni di prima prova: quesiti sul testo argomentativo sui diritti umani

Il testo scelto dal Miur su cui elaborare le proprie riflessioni è un brano tratto da “I diritti umani oggi” di Antonio Cassese. Prima di procedere con l’elaborazione di un testo argomentativo, dovete  rispondere ad una serie di domande.

1 )Riassumi il testo mettendo in evidenza la tesi principale e agli addotti

La realizzazione dei diritti umani è continuamente messa in discussione da una serie di agenti esterni: regimi autoritari, gruppi sovversivi e altre organizzazioni manifestano gli impulsi più aggressivi della natura umana, impedendo che tali diritti siano rispettati. La situazione non si può risolvere se non partendo dall’assunto che i diritti umani sono una delle più grandi conquiste mai realizzate dall’homo societatis sull’homo biologicus. Non si tratta, come molti erronamente pensano, di diritti “connaturati” all’uomo, ossia parte integrante della sua natura: in verità, come ha notato il biologo francese Jean Hamburger, l’uomo naturale è violento e aggressivo, portato per sua natura a soverchiare  l’altro. Nutre affetto ed amore solo per una ristretta cerchia di consanguinei. Con la conquista dei diritti umani, l’uomo sociale vince sull’uomo biologico imponendogli di limitare i propri impulsi e rispettare i simili. E’ comunque un equilibrio instabile, e bisogna essere sempre vigili affinché l’io biologico non torni a predominare sull’io sociale. In conseguenza di ciò, la protezione dei diritti umani non si può perseguire in un arco di tempo breve, ma si produce impercettibilmente nel corso delle generazioni. Si tratta di processi lunghissimi non lineari, ma spezzati da cadute, ristagni e imbarbarimenti.

Tesi: La protezione dei diritti umani non si consegue né in un giorno né in un anno perché per sua natura l’uomo tende a voler prevaricare sull’altro.

2) Nello svolgimento del discorso viene introdotta una contro-tesi: individuala.

I diritti umani sono «diritti naturali», ossia coessenziali alla natura umana, connaturati all’uomo.

3) Sul piano argomentativo quale valore assume la citazione del biologo francese, Jean Hamburger?

La citazione di Hambuerger  recita “il concetto di diritti dell’uomo non è ispirato dalla legge naturale della vita, è al contrario ribellione contro la legge naturale”. Si tratta quindi di una delle argomentazioni che l’autora espone a sostegno della sua tesi, alla quale conferisce anche validità scientifica partendo dagli studi del biologo francese.

4) Spiega l’analogia proposta, nell’ultimo capoverso, fra la tutela internazionale dei diritti umanie i fenomeni naturaliimpercettibili.

The post Maturità 2019, testo argomentativo sui diritti umani: traccia svolta, simulazioni di prima prova appeared first on ScuolaZoo.

   

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Mia Immagine